MIFID

La direttiva MiFID o Markets in Financial Instruments Directive (2004/39/EC) ha disciplinato dal 31 gennaio 2007 al 2 gennaio 2018 i mercati finanziari dell’Unione europea.

Dal 3 gennaio 2018 è entrata in vigore in tutta l’Unione la nuova direttiva MiFID II (2014/65/EU) che, insieme alla MiFIR o Markets in financial instruments regulation (regolamento EU n. 600/2014) ha preso il posto della precedente regolamentazione europea, con l’obiettivo di creare un mercato finanziario meglio integrato e più concorrenziale e trasparente, rafforzando ulteriormente la tutela per l’investitore.

Banca Akros opera con Clienti Professionali e Controparti Qualificate.

Report best execution

La direttiva 2014/65/UE (MiFID II) e il Regolamento Delegato 2017/576 richiedono alle imprese di investimento la pubblicazione del report contente le prime cinque sedi di esecuzione per volume di contrattazioni in cui la Banca ha eseguito ordini di clienti l’anno precedente e i primi 5 broker per volume di contrattazioni ai quali la Banca ha inviato ordini di clienti l’anno precedente, nonché le informazioni sulla qualità di esecuzione ottenuta.

Dati che le sedi di esecuzione devono pubblicare, con periodicità trimestrale, sulla qualità dell’esecuzione delle operazioni ai sensi del Regolamento Delegato 2017/575

La Direttiva 2014/65/UE (MiFID II) ed il Regolamento Delegato 2017/575 richiedono alle sedi di esecuzione (mercati regolamentati, MTF, OTF, internalizzatori sistematici, market maker e altri liquidity provider) la pubblicazione dei dati relativi alla qualità dell’esecuzione delle operazioni in tale sede con periodicità trimestrale, al più tardi entro tre mesi dalla fine di ogni trimestre. In ottemperanza a quanto previsto dal summenzionato Regolamento europeo, il file è messo a disposizione in formato testo nel meta-linguaggio.xml, ovvero un formato elettronico “machine readable” che permetta al pubblico, senza oneri, di scaricare, cercare, organizzare e analizzare tutti i dati forniti.

Altra documentazione