Ferrovie dello Stato SpA ha lanciato un green bond da €1,1 miliardi al 3,75% con scadenza aprile 2027

Martedì 7 settembre Ferrovie dello Stato S.p.A. ha collocato con successo una nuova obbligazione Senior Unsecured Green a 4,5 anni.

I proventi netti dell’emissione saranno utilizzati per finanziare gli eligible green projects della società, in linea con quanto previsto dal Green Bond Framework di Ferrovie, redatto in conformità ai “Green Bond Principles 2021” pubblicati dall’ICMA e alla Tassonomia dell’Unione Europea, finalizzata a favorire gli investimenti sostenibili.

  • L’operazione del valore nominale di € 1,1 miliardi, a tasso fisso, non subordinata e non assistita da garanzie, con scadenza 14 aprile 2027 (bullet), paga una cedola annuale del 3,75% e ha un prezzo di emissione di 99,616%. Il rendimento effettivo è pari al 3,847% e corrisponde a uno spread di 87 bp sopra al rendimento del BTP di riferimento (BTP 1,10% aprile 2027), equivalente a uno spread di 158,5 bp sopra al tasso mid swap di pari durata. I titoli saranno quotati presso l’Irish Stock Exchange.
  • La Società è valutata Investment Grade BBB da Standard & Poor’s e BBB da Fitch. Sustainalytics ha rilasciato la Second Party Opinion.
  • Il titolo, riservato unicamente a investitori professionali e controparti qualificate, ha raccolto ordini complessivi per circa € 2,2 miliardi, di 2 volte superiore rispetto all’ammontare offerto, provenienti da più di 160 investitori, caratterizzati da un’elevata qualità e da un’ampia diversificazione geografica. Il riscontro positivo raggiunto ha permesso di ridurre di 13 punti base il rendimento dell’operazione rispetto alla guidance iniziale (da 100 a 87 bp), e di portare la size offerta a € 1,1 miliardi.
  • Banca Akros ha agito in qualità di Joint-Bookrunner.
  • Si tratta per Banca Akros della nona emissione obbligazionaria in cui ha agito in qualità di banca capofila nel corso del 2022.
Debt Capital Markets
Banca Akros
Debt Capital Markets

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento ai fogli informativi disponibili presso le filiali della banca e sul sito nella sezione Trasparenza.