Crespi Milano S.r.l. apre il capitale a un investitore istituzionale internazionale

Oaklins Italy ha ricoperto il ruolo di advisor finanziario esclusivo dei venditori.

Un primario investitore istituzionale internazionale, ha acquisito una quota significativa di Crespi Milano S.r.l., società con sede a Sirone (LC), leader nella creazione e nella commercializzazione di profumatori per ambiente e laundry booster premium sotto i brand “Crespi Milano” e “Il Bucato di Adele”. Il compratore, che ha preferito mantenere il proprio nome confidenziale, è un primario fondo di investimento internazionale che gestisce diversi miliardi di euro.

Crespi Milano, fondata nel 2009 è subito diventata uno dei player di riferimento nel mondo della profumazione a midollino e catalitica per ambiente servendo una clientela premium. Nel corso degli ultimi anni la società è stata tra i primi a lanciarsi nel mercato dei profumatori per bucato, una nicchia ad altissimo tasso di crescita in cui Crespi si è consolidata come leader nella fascia più alta del mercato con il marchio “Il Bucato di Adele”.

I venditori Luca Crespi e Pamela Buzzoni reinvestiranno con il nuovo partner per continuare il percorso di crescita che mira a trasformare l’azienda come player di riferimento nel mercato europeo dei profumatori per ambiente e per il bucato.

I termini finanziari dell’operazione non sono stati resi noti.

Oaklins Italy – controllata da Banca Akros, Gruppo BancoBPM – ha ricoperto il ruolo di advisor finanziario esclusivo dei venditori con un team guidato dall’Head of Consumer & Retail Elio Battaglia e dall’Associate Narmin Vakilova.

L’operazione conferma il ruolo di Oaklins come player di riferimento nel segmento mid-market per operazioni di M&A cross-border.

Corporate Finance Mergers & Acquisitions Aziende
Banca Akros
Corporate Finance Mergers & Acquisitions Aziende

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento ai fogli informativi disponibili presso le filiali della banca e sul sito nella sezione Trasparenza.