CdA Banca Akros approva risultati esercizio 2015

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI BANCA AKROS (GRUPPO BPM) HA APPROVATO I RISULTATI DELL’ESERCIZIO 2015

 

  • Utile netto pari a 16,6 milioni di Euro (17,8 milioni di Euro nel 2014)
  • Common Equity Tier 1 ratio pari al 14,7%
  • La Banca ha consolidato la propria presenza al vertice nel market making e intermediazione obbligazionaria con il 2° posto in conto terzi su DomesticMOT ed EuroMOT, il 3° posto su EuroTLX e il 1° posto su ExtraMOT e Hi-MFT; confermato il posizionamento al 4° posto sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana (Fonte: Assosim)
  • Banca Akros ha partecipato alle principali operazioni di aumento di capitale e di quotazione realizzate nel periodo sul mercato azionario italiano, nonché a numerose operazioni nel comparto del Debt Capital Market
  • Nel Private Banking le masse amministrate e gestite si attestano a circa 2,2 miliardi di Euro, in crescita dell’8% circa rispetto al 31 dicembre 2014, anche grazie ai positivi flussi di raccolta netta

 

Milano, 4 febbraio 2016 –Il Consiglio di Amministrazione di Banca Akros  – banca di Investimento e Private Banking del Gruppo Banca Popolare di Milano, presieduta da Graziano Tarantini e guidata dall’Amministratore Delegato Marco Turrina – ha approvato i risultati al 31 dicembre 2015.

Nel periodo la Banca ha realizzato un margine di intermediazione pari a circa 79,8 milioni di Euro (80,9 milioni di Euro nel 2014); l’utile netto si attesta a circa 16,6 milioni di Euro (17,8 milioni di Euro nel 2014).

Al 31 dicembre 2015 il Common Equity Tier 1 ratio risulta pari al 14,7%, includendo, nel rispetto delle applicabili disposizioni di Vigilanza prudenziale, la quota di utile di esercizio non proposta per la distribuzione.

Nelle attività di market making e negoziazione si conferma il positivo contributo dell’attività su strumenti derivati azionari e su titoli di Stato,obbligazioni domestiche ed Eurobond. È proseguito lo sviluppo dell’attività su strumenti di copertura e di gestione dei rischi finanziari (di tasso, cambio e commodity) al servizio della clientela istituzionale e corporate, anche nell’ambito del coverage congiunto con la Capogruppo nel Corporate & Investment banking, con particolare attenzione allo specifico target di riferimento rappresentato dal segmento Mid Corporate operante nel territorio di radicamento del Gruppo.

Nell’attività di intermediazione in conto terzi (Fonte: Assosim) la Banca:

  • ha consolidato la propria presenza nei mercati obbligazionari con il 2° posto sui segmenti DomesticMOT ed EuroMOT di Borsa Italiana (con una market share rispettivamente del 17,8% e 20,5%), il 3° posto sul mercato EuroTLX (con una market share del 17,6%), nonché il 1° posto sul mercato Hi-MTFe sul mercato ExtraMOT (con una market share rispettivamente del 37,4% e del 30,4%), anche grazie al contributo di SABE, il sistema proprietario per la ricerca automatica della best execution dinamica;
  • si è confermata al 4° posto sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana (con una market share del 8,7%), al 3° posto sul mercato ETFPlus (con una market share del 7%) e ha raggiunto il primo posto sul mercato SeDeX (con una market share del 22,1%);
  • si è collocata al 3° posto nelle opzioni sull’indice FTSEMIB (con una market share del 6,7%).

L’offerta alla clientela di servizi di intermediazione sui mercati azionari si avvale anche dell’attività di ESN – European Securities Network LLP, la partnership nella ricerca e negoziazione azionaria europea costituita da Banca Akros con altre sette banche di investimento fra loro indipendenti e attive nei rispettivi mercati nazionali; da rilevare che, nella classifica Thomson Reuters Starmine Analyst Awards 2015, ESN è stata indicata al primo posto nel ranking per il settore “Machinery”, grazie al coverage dell’analista operante presso Banca Akros.

Nelle attività di Equity Capital Market Banca Akros ha agito come Sponsor e Joint-Lead Manager nella quotazione in borsa della società Banzai, come responsabile del collocamento per l’offerta pubblica e Joint-Bookrunner in quella di Banca Sistema, come Joint-Bookrunner per la SPAC Capital for Progress 1, come Placing Agent nell’aumento di capitale di Aedes, come Financial Advisor e Placing Agent negli aumenti di capitale de I Grandi Viaggi e Fiera Milano, nonché come Garante e Collocatore nelle operazioni di ricapitalizzazione di Banca Monte dei Paschi di Siena e di Banca Carige.

La Banca ha inoltre partecipato, in qualità di Co-Lead Manager, Garante e Collocatore, alle offerte pubbliche iniziali di Poste Italiane e Openjobmetis, e, in qualità di Garante e Collocatore, alle operazioni di offerta pubblica finalizzate alla quotazione delle società Oviesse, Massimo Zanetti Beverage Group e INWIT.

Nel Debt Capital Market si segnala la partecipazione della Banca, con il ruolo di Joint-Lead Manager e Bookrunner, al collocamento presso investitori istituzionali di un’emissione obbligazionaria della società Prysmian, a tasso fisso con scadenza 2022, per complessivi Euro 750 milioni, che ha rappresentato la maggiore emissione europea da parte di un emittente corporate privo di rating. Banca Akros ha altresì partecipato, con il ruolo di Garante Aggiuntivo, all’offerta pubblica di sottoscrizione presso il pubblico retail di un’emissione obbligazionaria della società Autostrade per l’Italia a tasso fisso con scadenza 2023 e ammontare complessivo di Euro 750 milioni, ammessa a quotazione sul mercato MOT di Borsa Italiana. Sempre nel settore Corporate, la Banca ha svolto il ruolo di Co-Manager nelle due emissioni in Euro della società International Game Technology, realizzate nell’ambito dell’operazione di aggregazione con la società GTECH. Nel comparto istituzionale, Banca Akros ha partecipato, in qualità di Joint-Lead Manager e Bookrunner, alle due emissioni covered realizzate dalla Capogruppo BPM – per Euro 1 miliardo a 7 anni nel mese di settembre e, rispettivamente, per Euro 750 milioni a 10 anni nel mese di novembre – e all’emissione subordinata Lower Tier II realizzata da Veneto Banca nel mese di novembre. La Banca è altresì intervenuta in oltre venti emissioni di primari emittenti internazionali, tra le quali si segnalano in particolare quelle della Banca Europea per gli Investimenti e della tedesca KFW.

Nelle attività di Advisory, Banca Akros ha operato in qualità di intermediario incaricato del coordinamento della raccolta delle adesioni in relazione all’offerta pubblica volontaria promossa dalla Capogruppo per il riacquisto parziale di alcuni prestiti obbligazionari dalla stessa emessi. Nell’ambito dell’attività di credit advisory, la Banca, tra le altre operazioni, ha agito in qualità di Advisor e Arranger, nella strutturazione di un finanziamento a favore di FIAMM S.p.A. finalizzato a sostenere l’attività di acquisto, lavorazione e trasformazione della materia prima; il finanziamento è stato erogato dalla Capogruppo BPM, quale banca finanziatrice, e ha visto la partecipazione di SACE quale garante. È altresì proseguita l’attività di credit advisory nel comparto dell’energia con l’organizzazione dei rinnovi di operazioni in scadenza.

Nelle attività di Private Banking, svolte nella sede di Milano e nelle filiali di Roma e Torino, si è perseguita la focalizzazione sul proprio target caratteristico di clientela high net worth mediante l’offerta di servizi di gestione patrimoniale personalizzata – in un contesto di “architettura aperta” – e di servizi di amministrazione e raccolta ordini contraddistinti dalle elevate capacità di esecuzione sui mercati domestici e internazionali proprie della Banca. La valorizzazione complessiva delle masse amministrate e gestite si attesta a circa 2,2 miliardi di Euro a fine anno, in crescita dell’8% circa rispetto al 31 dicembre 2014, riflettendo il buon andamento della raccolta netta e le positive performance di periodo.

 Cliccare qui per scaricare il comunicato

 

 

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento ai fogli informativi disponibili presso le filiali della banca e sul sito nella sezione Trasparenza.